m m4


Chi sono
Biografia
Fisarmoniche
Vita di mare
Paese de Roncoi
        San Gregorio n. Alpi  Folk bellunese          Roncoi flora e fauna  Storia casere Ere      Scuole di Vellai            Porto Garibaldi                 Pesca atlantica        Storia d GenaAlta             California addio                Storie di paese                Osterie de na olta             Gente di montagna  Biciclette  e mestieri Storie di una azienda
Amarcord
I miei fagiani
Il gatto di casa
Personaggi
filmati
Blog     

 

 


Scuole nautiche di Porto Garibaldi

Conclusa la scuola di avviamento industriale di Vellai(BL) sono andato a Porto Garibaldi per frequentare le scuole nautiche per la formazione di ufficiali di  coperta, di macchina e elettricisti di bordo; questo polo scolastico é stato in seguito  trasformato in Istituto per servizi commerciali e turistici in sintonia con la richiesta di risorse professionali nella nota zona turistica.

Siamo nel basso ferrarese in riva al mare, vicini al delta del Po, la località è caratterizzata da basse costruzioni che mantengono l’aspetto di un villaggio di pescatori lungo il il canale navigabile che collega Comacchio e le sue valli al mare. La vita degli abitanti di Porto Garibaldi, oggi uno dei centri pescherecci più importanti dell’Adriatico, è in stretta sintonia con il porto e il mare, il paese nato come villaggio di pescatori diventa il primo insediamento balneare della costa nella nota zona turistica dei 7 lidi ferraresi.

Interessanti le manifestazioni folcloristiche e le feste religiose come la Madonna del mare, con la tradizionale processione dei pescherecci e la festa dell’ospitalità famosa per la preparazione della sarda fritta ad opera dei pescatori del luogo. Ricordo piacevolmente lo spettacolo offerto dai pescherecci che ritornavano al porto con nugoli di gabbiani affamati attorno alle loro barche, il carico veniva portato al mercato del pesce in un susseguirsi di voci e manualità di altri tempi.

 

I Peschereccio M. Grazia Zaccagnini.

La storia
L’inaugurazione della Scuola marinara  di Porto Garibaldi avvenne dopo anni di lavori e una lunga serie di rinvii, il 1 dicembre 1956, l’Istituto era dotato di una torretta che serviva per le segnalazioni marittime con bandiere ed altri sistemi, nella quale era stata installata una stazione meteorologica. Inoltre nel cortile era presente un’alta antenna per le trasmissioni radio.


Qui è passata la vera anima della “Gente di Mare”, comandanti di rimorchiatori, naviganti sulle più importanti compagnie di navigazione, padroni al comando di motopescherecci e marinai di piattaforme sparse negli oceani, adiacente al complesso scolastico, il canale Pallotta che collega le storiche valli di Comacchio al mare, e lungo il quale le motolance e le imbarcazioni a remi accoglievano i giovani addestrandoli ai primi rudimenti della navigazione.
Nel 1959 venne consegnato all’Istituto un grosso peschereccio il Maria Grazia Zaccagnini, appositamente commissionato e sul quale a turno, gli allievi imbarcavano per brevi campagne di pesca, affinché completassero quell’addestramento pratico, indispensabile per il loro futuro lavoro sul mare.

L’Istituto “Marinaro” terminò la propria attività negli anni settanta del secolo scorso, e le sue strutture passarono alla Regione, la quale stabilì di utilizzarle come sede del nuovo complesso scolastico del Lido degli Estensi. Inaugurato il 22 febbraio 1980, comprendeva la scuola materna, le elementari, le medie, l’Istituto professionale per l’industria e l’artigianato “Ercole I d’Este” (sede staccata di Ferrara), e l’Istituto commerciale ed alberghiero “Einaudi”

Motolancia MONTEVERDE, capitanata da Nino Bonazza.



PORTO GARIBALDI  Antiche tracce di vita

La scuola marinara                            Il paese


 

La Storia della scuola del pescatore


Filmati


         
 © Cassol Luciano tutti i diritti sono riservati